BELL’AGIO – Alghero (SS)

Cucina Tradizionale, Enoteche, I migliori Bar, Lounge Bar

BELL'AGIO - Alghero (SS) 15

Orari

Giorno

Apertura

Lunedì

18:00/2:00

Martedì

18:00/2:00

Mercoledì

18:00/2:00

Giovedì

18:00/2:00

Venerdì

18:00/2:00

Sabato

18:00/2:00

Domenica

18:00/2:00

Servizi

    Dj Set

    Dog Friendly

    Eventi aziendali (meeting, convention, press day)

    Eventi privati (lauree, anniversari, compleanni, addii al celibato/nubilato)

Descrizione locale

Può un locale nascere da un viaggio, crescere nella mente prima ancora che tra le sue mura? Di certo, è quello che è accaduto Maria Vittoria e Oscar si sono trovati a scegliere come far rivivere un’eredità ottocentesca, patrimonio di famiglia,  in una delle vie più conosciute della movida algherese. Si trattava di parte di un palazzo un tempo destinato ad uso stalla e riserva idrica, una struttura storica, caratterizzata da materiali temprati dal tempo che la coppia sceglie di conservare nello stile del nuovo locale.

Determinante per l’orientamento creativo e gastronomico di entrambe, un viaggio in Umbria nel Natale antecedente al terremoto, una delle ultime occasioni per godere di una Norcia completamente intatta, con i suoi colori, profumi, aromi e sapori che i due titolari decideranno, in seguito alla tragedia, di portare in Sardegna in naturale connubio tra le tradizioni una parte di quei luoghi e della propria terra d’origine. A Oscar, la mente creativa, e  Maria Vittoria, con la sua efficienza pratica, ben presto si aggiungerà la preziosa collaborazione di Valentina, ora attuale socia del locale che con Maria Vittoria è ripartita su una jeep a noleggio per attraversare l’Umbria e scovare i prodotti migliori da “esportare” ad Alghero. La selettiva scelta dei prodotti, la determinazione nel voler offrire solo il meglio ai propri clienti, la convivialità sono il mix perfetto per chi ha un solo obiettivo, quello di creare un luogo dove sentirsi a proprio agio, senza l’incalzare del tempo, la frenesia del quotidiano, dove fermarsi e regalarsi “un po’ di felicità”, per usare le parole di un cliente passato per quello che è diventato l’ormai noto Bell’Agio di Alghero.

Due sale, una per accogliere i clienti tra il gusto deciso di amari e liquori, l’altra per allietarli con il gusto delle eccellenze tra i sapori di terra dei salumi, dei prosciutti e dei formaggi selezionati tra Umbria, Toscana e Sardegna, come il Cugusi, il tutto armonizzato da un bancone che lega ed unisce nella sapiente ricerca di far sentire ogni cliente nell’agio di un ambiente confortevole come la propria casa, con l’aggiunta dell’ingrediente di un comfort mai ostentato, ma condiviso tra le sedute comode e i tavoli alti, le luci posizionate per non avere ostacoli visivi di disturbo, la musica alloggiata in consolle di ultima generazione. Fuori lo stridere dello stress, dentro il relax voluto e studiato in ogni minimo dettaglio, bagno compreso, dalle dimensioni di una stanza, fatto per non lasciare alcuna sensazione sgradevole tra i sensi del cliente, ospite gradito che diventa visitatore rapito dentro un percorso sensoriale di gusto e prelibatezze da preservare, da non sciupare nemmeno con il taglio meccanico della più moderna affettatrice: tutti gli insaccati, dal lombotto al salame di cinta senese a quelli sardi infatti, vengono sapientemente tagliati in modalità “espresso” con un’affettatrice manuale e non elettrica appositamente per preservarne l’aroma, così come avviene per i formaggi.
Tra la sala dei pasti più svelti e la sala meditazione, il servizio di un barman qualificato, Filippo, dietro al bancone dove si preparano i celebri taglieri e si scalda al forno il pane delle donne di Olmedo, fatto con lievito madre, il tutto davanti all’imperioso tronco di olivo che abbraccia e avvolge ogni buon proposito di relax.
Se non fosse ancora abbastanza, occorre seguire le luci guida lungo la scala rustica per ammirare, prima di degustare, la vasta e fornita cantina, un tempo antica riserva idrica, che proprio per la sua prima destinazione, mantiene perfettamente la grande varietà di vini ad una temperatura ideale senza artifici o tecnologia applicata.
Al Bell’Agio – vineria, norcineria e caffetteria – persino l’acqua è selezionata: imbottigliata direttamente dalle antiche fonti di Tempio, come d’altronde avviene per la birra, rigorosamente Sambrinus, naturalmente artigianale e fatta interamente a Muros.

Un locale che sa farsi amare da subito, al primo taglio, al primo sorso ed al primo vinile, durante le serate con i migliori dj del panorama nazionale.
Unica regola: “nulla che provenga dalla grande distribuzione”, nemmeno la campagna pubblicitaria, affidata all’eleganza di una Jaguar Daimler xj40 1991, per diffondere ovunque lo stile inconfondibile del Bell’Agio di Alghero.

Mappa

Condividi questo articolo con i tuoi amici: